Studio legale Baccaredda Boy

Tutela penale del patrimonio culturale

Il diritto penale tutela anche il patrimonio culturale, inteso in senso ampio sia come beni culturali (cioè le cose immobili e mobili che presentano interesse artistico, storico, archeologico, etnoantropologico, archivistico e bibliografico) che come beni paesaggistici (gli immobili e le aree costituenti espressione dei valori storici, culturali, naturali, morfologici ed estetici del territorio).

Il particolare valore di questi beni rende necessaria una tutela aggiuntiva rispetto agli altri beni analoghi, ma che non hanno pregi culturali o paesaggistici: così, accanto alle ordinarie tutele previste per i beni mobili (il cui furto, ricettazione, danneggiamento ecc. sono puniti dalla legge ordinaria) i beni culturali sono oggetto di tutela speciale e rafforzata, contenuta nel d.lgs. 22 gennaio 2004 n. 42 (“Codice dei beni culturali e del paesaggio”); altrettanto i beni paesaggistici, oltre alle ordinarie tutele previste dalle legislazioni di settore (es. norme che sanzionano gli abusi edilizi) sono contemplati ed oggetto di specifica cura dal medesimo d.lgs. 42/2004.

Reati contro il patrimonio culturale

Alcune delle principali fattispecie previste dal Codice dei beni culturali e del paesaggio riguardano specificamente la compravendita di beni culturali e la loro esportazione all’estero, norme di particolare interesse anche nell’ambito del mercato dell’arte, che sempre più richiede specifico supporto a garanzia della corretta circolazione dei beni, sia con riguardo alla loro autenticità, sia alla liceità della provenienza, che alla correttezza delle procedure adottate per le operazioni di vendita e di consegna. In questo specifico ambito, riveste importanza anche la normativa antiriciclaggio, recentemente integrata con la previsione delle Case d’asta quali soggetti obbligati agli adempimenti previsti dal d.lgs. 231/2007.

Anche le norme in tema di tutela del paesaggio richiedono attente valutazioni circa la loro applicabilità al caso concreto, alla luce dell’intreccio – non sempre ordinato – di normative di varia provenienza e livello, poste a protezione di aree particolarmente pregevoli del territorio nazionale.

L’assistenza legale

Lo Studio Legale Baccaredda Boy offre la propria consulenza professionale nell’ambito in esame, supportando ed affiancando affermati professionisti nel mercato nazionale ed internazionale dell’arte e dell’antiquariato, offrendo le competenze necessarie per ottemperare alle normative vigenti e coadiuvando, ove necessario, nei rapporti con le Autorità preposte.

Nel corso degli anni lo Studio Legale Baccaredda Boy ha fornito assistenza legale nell’ambito di diversi procedimenti in tema di tutela penale del patrimonio culturale, occupandosi anche di ipotesi di contraffazione di opere d’arte o di contestazioni circa le modalità di compravendita dei beni.